Non sai più cosa (o come) scrivere? Ecco 30 tipi di post per blog

Io scrivo per parecchi blog. Sì, perché creare contenuti freschi, originali e belli da leggere per i blog aziendali è uno tra i principali lavori per un SEO copywriter. Scrivo per magazine online di nicchia, scrivo su blog di professionisti e di agenzie, scrivo su blog di e-commerce, insomma, ogni settimana realizzo un sacco di post per blog.

Ti dirò: in molti casi la parte difficile non è tanto scrivere dei contenuti per il web, quanto invece capire cosa scrivere e soprattutto come scriverlo.

tipi di post per blog

Dare il via a un blog aziendale è relativamente semplice: all’inizio ci saranno sempre tanti, tantissimi stupendi argomenti da affrontare. Con l’avanzare del tempo, però, trovare l’ispirazione per dei post interessanti sarà via via sempre più difficile. Intendiamoci, c’è sempre qualcosa da dire, anche nel più ristretto dei settori. A scatenare l’ansia nel blogger o nel copywriter alle prime armi è piuttosto la potenziale monotonia dei post per blog, i quali, in assenza di un calendario editoriale pianificato a puntino, possono iniziare a sembrare noiosi, statici e scialbi. Il problema in questi casi non è solamente contenutistico, anzi, è soprattutto formale.

Uno stesso topic, infatti, può essere affrontato sotto diversi punti di vista, da diverse prospettive, in forme differenti. Ecco come si può mantenere vivo un blog aziendale per anni, scrivendo dei post di successo settimana dopo settimana: è necessario spaziare sapientemente tra un modello di post e un altro.

post per blog

Vuoi una mano in più per cancellare dall’orizzonte il classico blocco dello scrittore? Qui potrai scoprire tutti (o quasi) i tipi di post per blog che puoi scrivere per il tuo piccolo magazine aziendale. Le ore sprecate nel decidere cosa e come scrivere sul tuo sito web resteranno solo un ricordo!

Tutti i tipi di post per blog

1- La news

Le persone adorano le news perché amano sentirsi informate. Quali sono le ultime notizie all’interno del tuo settore? E quali di queste possono risultare interessanti per il tuo pubblico? Per diventare un post di successo, però, un articolo di questo tipo dovrebbe presentare una news reale, totalmente sconosciuta ai più. Spesso – lo sanno i giornalisti ancora meglio dei copywriter – trovare una notizia fresca e succosa è però tutt’altro che semplice. Per questo talvolta si opta per il rilancio di una notizia già diramata, condita però da un’opinione esperta e da un approfondimento.

2- Il tutorial

Tra i post per blog che raccolgono maggiore successo c’è sicuramente il tutorial, un articolo creato per spiegare agli utenti come affrontare un problema passo dopo passo. Qual è la tua specialità? Cosa puoi insegnare al tuo pubblico in modo preciso ed esaustivo?

3- Il glossario

Ecco qui un post per blog meno comune, per iniziare a uscire un po’ dal seminato. Molto probabilmente anche nella tua nicchia ci sono dei termini gergali e specialistici i quali, per l’utente comune o per il neofita, possono suonare oscuri. Un glossario del mondo del copywriting potrebbe contenere termini come copywriter, newsletter, call to action, claim, naming, pay-off e via dicendo, laddove un glossario per barman riporterebbe invece i significati di vermouth, tumbler, aperitivo, shaker e così via. E tu, quale glossario puoi creare per il tuo blog aziendale?

4- Il post sull’azienda

C’è una cosa di cui sai tutto e che invece, all’esterno, è totalmente sconosciuta: la tua azienda. E perché non dovresti sfruttare queste conoscenze per scrivere un post per il tuo blog aziendale, nel quale raccontare la nascita e lo sviluppo della tua azienda, andando ad aggiungere un tassello aggiuntivo alla tua pagina About Us? Se la storia della tua attività può essere istruttiva o interessante per il tuo pubblico, non esitare a narrarla.

5- L’elenco

’50 modi per scrivere un titolo efficace’, ’10 libri che devi assolutamente leggere’, ’15 ricette per dimagrire’. I post per blog a lista puntata sono tra i più utilizzati e tra i più efficaci, perché promettono di dare un sacco di informazioni specifiche in una struttura sobria e facilmente consultabile. In più, si fregiano spesso di titoli altamente efficaci, grazie alla presenza di un numero.

6- La comparazione

Meglio iPhone o Samsung? Google Ads o Facebook Ads? Post lunghi o corti? Amatriciana con o senza cipolla? Scrivere un post su una questione controversa ti farà guadagnare parecchio pubblico. Un solo avviso: non andarci giù troppo pesante. Non tutti la penseranno come te.

7- L’infografica

Vuoi creare un post per blog capace di attirare ondate di traffico, e soprattutto di link in entrata, per dare manforte alla tua strategia di link building? Allora dovresti pensare seriamente a creare un post intorno a un’infografica. Il pubblico – qualunque tipo di pubblico – adora questa tipologia di immagini.

8- Il post case study

Hai delle storie di successo da raccontare per istruire il tuo pubblico e per mostrare ai tuoi lettori le tue competenze? Allora non aspettare altro: nel tuo prossimo articolo potrai spiegare premesse, ostacoli, metodi e risultati di un tuo lavoro.

9- La checklist

post per blog

Non esistono solo le checklist per preparare le valige prima di un viaggio. Un e-commerce che vende articoli per il giardinaggio, nel suo blog, potrebbe pubblicare una lista di tutto il necessario per creare da zero una magnifica aiuola; il blog di un commercialista potrebbe farne un’altra con tutti i documenti da presentare per la denuncia dei redditi; un copywriter, invece, potrebbe realizzare una lista di tutti gli elementi che devono essere presenti in un testo perfettamente ottimizzato dal punto di vista della SEO. Semplice, no?

10- Le FAQs

I tuoi clienti ti fanno sempre le stesse domande? Dovresti realizzare una pagina apposita, all’interno del tuo sito web, per raccogliere tutte le Frequently Asked Questions, accompagnandole con delle risposte esaustive ma veloci. Nel tuo blog aziendale, invece, potresti pubblicare periodicamente un approfondimento relativo a una specifica FAQs. Avrai così tanti spunti nuovi per scrivere i tuoi contenuti.

11- Le SAQs

Non esistono solo le FAQs. Esistono anche le SAQs, ovvero le Should Ask Questions. Cosa dovrebbero chiederti i tuoi clienti per trarre dei vantaggi? Non aspettare che siano loro a trovare le domande giuste, ma formulale direttamente tu nel tuo blog aziendale, con tanto di risposta.

12- La recensione

Nel tuo campo sei un vero esperto. Sicuramente, dunque, conoscerai i migliori strumenti per fare il tuo lavoro. Perché non condividere la tua esperienza con il tuo pubblico, recensendo gli strumenti che hai utilizzato negli ultimi mesi? Fai però attenzione: se la tua è una recensione a pagamento, il tuo pubblico deve assolutamente saperlo!

13- Il ritratto

C’è un personaggio la cui storia può interessare al tuo pubblico? Allora raccontala! Un blog di astronomia potrebbe dedicare dei post a Galileo Galilei e a Pierre Simon de Laplace, mentre il blog di un e-commerce di abbigliamento sportivo potrebbe parlare di Bill Bowerman e Phil Knight (fondatori di Nike).

14- Il cornerstore content

Elemento di spicco nel lavoro dei copywriter e dei blogger, il cornerstore content è un post estremamente approfondito su un argomento specifico, il quale è centrale nella strategia di content marketing del blog in questione. In un post dedicato alla panificazione, un cornerstorne content potrebbe essere costituito dal post ‘Cos’è la lievitazione’. Chiaro, no?

15- Il pillar

Il post pillar non è un semplice cornerstore content (come credono i più). Si tratta infatti di un articolo ancora più ricco che, oltre a spiegare nello specifico un determinato elemento, ne illustra gli utilizzi nel dettaglio. Non più, dunque, un post per blog del tipo ‘Cos’è la lievitazione’, ma un articolo come ‘Cos’è la lievitazione e quali tecniche usare’. Intorno ai pillar article è possibile costruire la fortuna di un intero blog aziendale.

16- L’intervista

post per blog

Non hai idee per il contenuto del tuo prossimo post per blog? Allora sfrutta le conoscenze altrui. Contatta un esperto del tuo settore, e intervistalo. Per il blog del tuo e-commerce di attrezzi per la pasticceria, per esempio, potresti intervistare uno tra i più conosciuti pasticceri italiani. Scegli con cura chi contattare, crea delle domande intriganti al punto giusto e promuovi a dovere il tuo post ancora prima di pubblicarlo!

17- Il parere dell’esperto

Potrebbe sembrare un’intervista, ma non lo è affatto. Ritorniamo al tuo e-commerce di attrezzi per la pasticceria di cui sopra. Al tuo pubblico potrebbe per esempio risultare utile sapere cosa ne pensa Iginio Massari (il Maestro dei Pasticceri Italiani) dell’uso dei fogli di gelatina nella preparazione delle mousse. Riporta il parere del Maestro – estraendolo dai suoi libri, dalle sue interviste o dai suoi programmi televisivi – cita la fonte e soddisfa anche i più curiosi dei tuoi lettori!

18- L’evento

Tra qualche settimana ci sarà un evento interessante per il tuo pubblico? Perché non approfittare del tuo blog per informare i tuoi lettori di questo particolare appuntamento?

19- Le risorse

Cosa può risultare utile – in termini concreti – ai tuoi utenti? Libri, siti web, blog aziendali, software, applicazioni, seminari, strumenti, solo tu puoi saperlo. Si tratta, dunque, di una forma particolare di post per blog a lista puntata che, se originale e frutto di una sincera riflessione, può risultare estremamente utile al tuo pubblico.

20- Survey

E se, invece di postare l’intervista a qualche personaggio, decidessi di intervistare il tuo stesso pubblico? Esistono parecchi strumenti gratuiti per creare delle interviste online, le quali tra l’altro ti permettono di raccogliere molti dati interessanti sul tuo pubblico!

21- Guest post

Per crescere i link in entrata al tuo sito web ha sicuramente già considerato l’idea di scrivere dei guest post per dei blog esterni. E se iniziassi anche a tu a ospitare del contenuti scritti da altri blogger? In questo modo il tuo blog si arricchirà di nuovi articoli, con un impiego minimo di tempo da parte tua. L’importante, ovviamente, è accettare solo dei guest post in linea con il tuo blog aziendale.

22- I post seriali

E se decidessi di trattare un argomento in 10 post diversi, creando dunque una vera e propria serie di articoli? Come copywriter, per esempio, potrei dedicarmi alla spiegazione del mondo dell‘email marketing per e-commerce illustrando di volta in volta un tipo di messaggio diverso, dalla email di benvenuto alla email di recupero del carrello. Il blog di un’azienda che vende vernici, invece, potrebbe inaugurare una serie di post dedicati ognuno a un tipo di colore diverso, dall’acrilico alla vernice in lattice.

23- Gli atti di un seminario

Praticamente a tutti capita, di tanto in tanto, di partecipare a un seminario relativo al proprio settore. Solitamente, durante questi eventi, ci sono alcuni interventi davvero degni di nota, a partire da quegli dei keynote speaker. Prendi appunti, fai delle foto, e nei giorni successivi pubblica dei post sul tuo blog aziendale: il tuo pubblico ne sarà entusiasta.

24- Il post astratto

Ci impegniamo sempre per spiegare ai nostri lettori qualcosa di concreto, dando loro delle informazioni il più possibile precise e istruttive. E se il tuo pubblico cercasse anche qualcos’altro, come per esempio un’ispirazione o una suggestione? Di tanto in tanto, condividi con il tuo pubblico i tuoi pensieri e i tuoi ragionamenti, senza scrivere necessariamente un post focalizzato su un argomento preciso e pragmatico.

25- Le guide per principianti/per esperti

Il tuo pubblico è composto da persone con competenze ed esperienze diverse. Il blog dell’e-commerce di pasticceria conterà nel proprio pubblico sia dei pasticceri alle prime armi, le cui ciambelle non escono quasi mai con il buco, sia degli esperti pâtissiers, capaci di creare dei croquembouche a occhi chiusi. Crea delle guide per principianti e delle guide per esperti, così da fornire a tutti le informazioni desiderate!

26- Il post mito vs verità

In ogni campo circolano dei piccoli miti, i quali raramente corrispondono alla realtà. Nel mondo del SEO copywriting si potrebbe parlare della densità delle parole, mentre invece nel suo blog un entomologo potrebbe sfatare il mito secondo il quale le mosche vivono meno di 24 ore.

27- L’opinione degli esperti

post per blog

Non più l’opinione di un singolo esperto, ma la raccolta dei pensieri di molti dotti circa un medesimo argomento. Cosa pensano i 10 migliori copywriter italiani dell’utilizzo dei numeri nei titoli dei post per blog? Qual è la strategia più efficace per vincere a Carcassonne secondo gli ultimi 5 campioni italiani?

28- Il post di supporto a una causa

Non sempre i post per blog devono mirare allo sviluppo del nostro business. Talvolta è possibile guardare oltre le mura del proprio hortus conclusus e scrivere un post per appoggiare una causa in cui crediamo particolarmente.

29- Il video

Certo, un video blog non è per tutti. Eppure i video sono tra i contenuti più apprezzati dagli utenti online: perché non cercare di cavalcare l’onda pubblicando saltuariamente qualche video, così da dare ai tuoi utenti un post altamente fruibile?

30- Il tuo post di successo

Concludo questa lunga lista di modelli di post per blog con un ultimo consiglio che, pur essendo banale, potrebbe essere il più prezioso di tutti. Non sai quale modello di post utilizzare per il tuo prossimo articolo? Scorri i tuoi vecchi post, scopri quello che ha ricevuto il maggior apprezzamento da parte del tuo pubblico, e replica quel modello su un altro topic.

Questo post ti è piaciuto? Non tenerlo tutto per te!

RSS
LinkedIn
Share